Sapevi che lo stress fa aumentare i capelli bianchi? Ecco lo studio che lo dimostra

Advertisements

Gli scienziati hanno dichiarato di aver scoperto come lo stress causi la comparsa dei capelli bianchi.Uno studio indica specificamente che lo stress è un fattore molto importante nella velocità con cui i nostri capelli subiscano la depigmentazione.

Lo stress è davvero capace di accelerare la comparsa dei temuti capelli bianchi: un recente studio chiarisce definitivamente come.

Una nuova ricerca dell’Università di Harvard rivela anche gli esatti meccanismi che stanno dietro a tutto questo. Secondo questo studio, il cortisolo, che è il nostro ormone dello stress, può causare molti effetti negativi sulla salute quando viene aumentato, e ancora di più a lungo termine.

Ma il vero problema in realtà viene da un’altra parte del corpo, il sistema nervoso simpatico, che controlla le reazioni involontarie del nostro corpo a situazioni pericolose o stressanti e, udite udite, si trova ovunque nel nostro corpo, compresi i peli.

Le sostanze chimiche che produciamo in risposta allo stress (principalmente norepinefrina) sono responsabili della produzione di pigmenti da parte delle nostre cellule staminali, che vengono attivate in anticipo ed esauriscono l’apporto di colore dei nostri capelli.

« L’impatto dannoso dello stress che abbiamo scoperto è stato al di là di quanto immaginassi », ha detto Ya-Chieh Hsu, professore associato di cellule staminali e biologia rigenerativa ad Harvard. « Dopo pochi giorni, tutte le cellule staminali che rigenerano i pigmenti sono andate perse. Una volta che se ne sono andati, non si possono più rigenerare i pigmenti. Il danno è permanente.

Advertisements
pixabay

Ragioni per cui i nostri capelli diventano grigi

Anche se i fattori ambientali come lo stress giocano un ruolo importante, nella maggior parte dei casi la ragione principale per cui i capelli diventano grigi è la semplice genetica.

« I capelli grigi sono causati dalla perdita di melanociti (cellule pigmentate) nel follicolo pilifero. Questo accade con l’età e, purtroppo, nessun trattamento può ripristinare queste cellule e il pigmento che producono, la melanina », ha detto il Dr. Lindsey A. Bordone, dermatologo e professore di dermatologia presso il Columbia University Medical Center. « I fattori genetici determinano quando si diventa grigi. Non c’è nulla che si possa fare dal punto di vista medico per evitare che ciò avvenga quando è geneticamente predeterminato. »

Ma ci sono alcuni fattori di rischio, come il fumo, secondo uno studio del 2013. Carenze di proteine, vitamina B-12, rame e ferro possono anche influenzare l’ingrigimento dei nostri capelli, così come lo stress ossidativo, che è uno squilibrio di radicali liberi e antiossidanti che possono danneggiare i tessuti, le proteine e il DNA.

Quindi, se si cerca di sembrare giovani il più a lungo possibile e si vuole ritardare l’effetto brizzolato, ci sono una serie di cambiamenti di stile di vita che si possono fare per affrontare questo problema. Ad esempio, seguire una dieta ricca di acidi grassi omega-3 (che si trovano nelle noci e nel pesce grasso), evitare i raggi ultravioletti del sole e prendere più vitamine B-12 e B-6.

C’è ancora molto da imparare

Poiché la ricerca condotta da Harvard è stata finora testata solo sui topi, sarebbe una buona idea ripetere lo studio sugli esseri umani per ottenere conclusioni più solide e chiare. Ma lo studio va oltre il nostro capello bianco, in quanto implica che altri cambiamenti interni potrebbero verificarsi a causa dello stress prolungato.

« Capendo esattamente come lo stress influisce sulle cellule staminali che rigenerano i pigmenti, abbiamo gettato le basi per capire come lo stress influisce su altri tessuti e organi del corpo », ha detto Hsu. Comprendere come i nostri tessuti cambiano sotto stress è il primo passo fondamentale verso un possibile trattamento che può fermare o invertire l’impatto dannoso dello stress.

Advertisements